User Login

Published in Riabilitazione

Allarme neurodisabilità da ictus

Sabato, 14 Dicembre 2019 14:44 Written by 

Da almeno due anni Ain-onlus si fa portavoce dell'esigenza nonché dell'urgenza di porre la neurodisabilità al centro dell'attenzione. Non a caso da allora ad oggi anche sul principale motore di ricerca italiano Google i siti, dapprima anche non numerosi, che contenevano questa parola sono decisamente aumentati, purtroppo anche insieme alla gravità che questa parola poi comporta nel concreto.

Lo abbiamo descritto quasi a fumetti nell'opuscolo presente nel nostro sito alla voce "comunicazione" cos'è l'ictus e ne abbiamo sottolineato il carattere improvviso, oggi ad età più precoci che colpiscono spesso la fascia di età lavorativa.

La SIRN, in questi giorni in congresso al Palazzo del Casinò del Lido di Venezia fino a sabato 8 aprile nel VI Congresso Nazionale, ha ulteriormente reso nota la statistica dati relativi alla prevalenza delle principali cause di disabilità neurologica in Italia elencate in ordine di frequenza:

  • 1 ictus, 200 emiplegici ogni 100 mila abitanti;
  • 2 trauma cranici gravi da incidenti stradali, domestici o sportivi,
  • 150 casi ogni 100 mila abitanti;
  • 3 morbo di parkinson, 100 casi ogni 100 mila abitanti;
  • 4 mielolesioni, 80 casi ogni 100 mila abitanti;
  • 5 sclerosi multipla, 50 casi ogni 100 mila abitanti.

Esattamente negli stessi giorni la Dott. Cristina Tornali, neuroriabilitatore, vicepresidente AIN Onlus nazionale rilascia a Telecolor, poi trasmessa su Video3, infine lo stesso sabato sul satellite una seguitissima intervista che a breve pubblicheremo in integrale.

La Dott. Cristina Tornali ha messo l'accentosull'urgenza e la necessità di potenziare nel territorio il coordinamento delle professionalità operanti nella neuroriabilitazione, l'urgenza delle "stroke units" professionalità coordinatenell'emergenza ictus. L'adeguato protocollo riabilitativo nell'ictus strappa, sempre di più, il paziente dalla mortificazione dell'impossibilità a muoversi, a parlare ad operare come poteva fare forse solo qualche momento prima. E la vita, si trasforma in un inferno di sofferenza.

LA PREVENZIONE, SOPRATTUTTO DEI FATTORI DI RISCHIO, NELLA POPOLAZIONE SANA DIVENTA ORMAI UN OBBLIGO SOCIALE: sono presumibilmente molte infatti, le persone che colpite da ictus- e condannati per tutta la vita sulla sedia o peggio in un letto o non meno peggio con un lato del corpo inservibile- avrebbero potuto evitare tale estrema mortificazione se fossero stati aiutati immediatamente e in maniera adeguata attraverso quella neuroriabilitazione che può essere approntata solo da professionisti medici, specialisti, esperti in neuroriabilitazione e con la cooperazione di tutte professionalità mediche.

Last modified on Mercoledì, 18 Dicembre 2019 18:44
Read 44 times
Rate this item
(0 votes)
More in this category: La Mappa dei bisogni »
Prof.ssa Cristina Tornali

La  prof.ssa  Cristina  Tornali,  medico,  docente  universitaria,  scrittrice  e  poetessa,  già premiata  ideatrice  della manifestazione a livello internazionale,  la  Prof.ssa  Tornali   è  anche presidente, dall”Ordine  dei  Cavalieri  di  Pitia” e dalla Fidapa , sezione  di  Gravina,  si  ispira  alla  memoria  della  dottoressa  Virdimura,  medico,  ebrea  siciliana  e  catanese,  che,  nel 1376,  ufficialmente,  per  prima  al  mondo,  come  donna,  fu  proclamata  laureata  in  Medicina  e  Chirurgia.

Website: www.ain-onlus.info

Latest from Prof.ssa Cristina Tornali

Login to post comments